giovedì 15 luglio 2010

Sud.

C'è chi dice che ormai i giovani di oggi sono tutti dei "bambocci" e che stanno così bene a casa da mammina... e chi dall'altra parte fa un'ottima domanda: come faccio a crearmi una famiglia mia o, più semplicemente, come faccio a togliermi dai coglioni?
Beh, ci sarebbe tanto da dire, ma affrontiamo un problema per volta (leggasi non fasciamoci la testa rotta, perchè è rotta, ma chiediamoci perchè).



Al di là delle "nuove" mini lauree che hanno aperto le porte dell'università a tutti (si, anche a quelli che la usano simil-parcheggio perchè prima dei 30 anni non capiranno cosa vogliono fare e magari finiranno a fare tutt'altro!), che hanno aperto a ognuno quella grandissima possibilità di studiare, poter dire "sono dottore in economia" in 3 anni e finire per sistemare gli scatoloni da Acqua&Sapone. Al di là di questo, quale sarebbe il benedettissimo problema? Sarà mica che blablabla i giovani vogliono stare tutti dietro la scrivania e l'agricoltura sta morendo blablabla oppure sarà che questi poveri stronzi vengono trattati malissimo e seviziati a furia di contratti a tempo determinato e quella famosa laurea è più un qualcosa che ti allontana dal lavoro? Pensate a chi crede che qualifica significa soldi, quindi finisce per assumere uno che non ha nemmeno studiato.
Pensate a quante volte vi siete sentiti dire la fatidica frase: pur di lavorare si fa tutto, c'è la crisi, si devono fare sacrifici. In altre parole ti devi accontentare di contratti a progetto e di part time malpagati o, peggio, cosa decisamente diffusa al sud, ti devi fare nel culo quelle 8/10 ore al giorno e tutto contento a fine mese puoi andarti a spendere quelle 400 euro del tuo stipendio totale.
A San Severo (il paese di merda dove lavoro) non c'è tregua. Ho sentito volare frasi del tipo questo è, se ti sta bene altrimenti tanti saluti. E se ti gira di chiamare, che so, un ispettore del lavoro perchè ti sei rotto le palle di farti mettere i piedi in testa, ti fai terra bruciata attorno.
Sarà anche ora di provare un'aria diversa, no?

Sarebbe bello se tutti si ribellassero, se quei "datori di lavoro" ignoranti, messi lì perchè papino ha tirato fuori i soldi e non si sono dovuti guadagnare nulla, che sono andati avanti con l'arroganza dell'ignoranza, che stanno lì a farti mobbing con le loro telefonate penose e estorsive, a minacciarti questo è, se ti sta bene altrimenti tanti saluti venissero finalmente arrestati, con tanto di bottega chiusa e fedina penale sporca?


Come faccio io se mi vogliono passare da full a part time a crearmi una famiglia o a togliermi dai coglioni?
Chi glielo spiega all'unico e solo "indiscusso amministratore unico" con forza e potenza assoluta sul mondo, potenza "insindacabile", che avendomi assunta con la 407 (quindi con l'esenzione totale sui miei contributi) ora mi sta versando solo lo stipendio, ma se fa il cambio di contratto la 407 la perde e dai quasi-1000 euro di ora deve versare part time + contributi (quindi più dei 1000 di ora)? Gli devo regalare una calcolatrice? Come si fa a ragionare con uno così, che quando gli esponi l'evidenza della sua idiozia, ti risponde "io conosco solo la 104" (esenzioni dei disabili) "pago il consulente per farmi consigliare" e quest'ultimo ebete è uno schifoso che per far firmare contratti estorsivi fa il giochetto del foglio piegato a metà e dice "firma, è pura formalità"? Ed era una richiesta di passaggio a part time che io non ho mai scritto, datata 25 giugno e con decorrenza 1 luglio 2010. Quindi tutto luglio full time mi sarebbe stato pagato la metà. Furbo, eh! -.-°

Tutto questo dopo che è venuto piagnucolando che la società andava maluccio, che avrebbero dovuto diminuire le spese e che la stronza che dovevano diminuire ero io e gli ho risposto "farò quello che posso per venirvi incontro". Dopo che il genio ha fatto lavori a dicembre per aprire un ufficio e dopo 6 mesi altri lavori per spostare tutto l'ambaradan in altro loco.
Dopo che è venuto da me è mi ha detto (ieri) "l'assegno di giugno con la 14esima posso fartelo post datato?" (stiamo al 15 cazzo, è già post datato!) e gli ho risposto "non c'è problema". Ci vogliamo prendere per il culo insomma.
Sarà che i giovani di oggi devono imparare a portare rispetto?

2 commenti:

Capitano ha detto...

Davvero, è così come scrivi. Come fare? rimboccarsi le maniche? forse.
Ho una laurea in giurisprudenza, faccio pratica in uno studio ma in questi 2 mesi e mezzo non ho visto un euro (salvo il fondo cassa per le spese... figuriamoci se dovevo anche rimetterci!). Ma nel mio caso è un passaggio obbligato. Se voglio diventare avvocato, devo passare da questo percorso.
Sperando che tra qualche tempo sia meglio.

Ma tutti gli altri?

BUENA VIDA

PassionHate ĴʋиЯαιℓ984 ha detto...

Caro Capitano :*
Com'è che sono tutti sempre pronti a fregarci?

 
Lost In Tears 4.0 (con)templating Madness